Regista italiano, inizia l’attività musicale da bambino cantando nel Coro di voci bianche del Teatro alla Scala di Milano.                                                                                                                                                                    Studia Canto lirico presso il Conservatorio di Musica "Verdi" di Milano, frequenta l’Accademia Lirica Internazionale "Ricciarelli" ed i Corsi di Formazione Superiore della Fondazione "Toscanini" di Parma.                Nel 1991 consegue il 1° Premio alla IXª Edizione del Concorso Nazionale di Canto "Lazzari" di Genova.            Nel 1994 è vincitore della XVª Edizione del Concorso Nazionale di Canto "Battistini" di Rieti dove debutta, al Teatro Flavio Vespasiano, ne L’Elisir d’amore (Belcore) di Donizetti con la regia di Franca Valeri.                            Nel 1998 risulta vincitore delle Selezioni Internazionali "Opera Giovani in Europa" e nel 2001, quelle di "Città Lirica Opera Studio".                                                                                                                                        Partecipa, quale cantante-attore, alla produzione del Faust di Goethe con la regia di Giorgio Strehler al Teatro Studio di Milano.                                                                                                                                                    Registra per il Canale culturale Tele +3, lo spettacolo Le Canzoni di Mefisto (lieder di Beethoven, Liszt e Wagner).                                                                                                                                                                        Nel corso degli anni canta in oltre quaranta ruoli principali di opere del repertorio settecentesco e ottocentesco affrontando, inoltre, lavori del ‘600 e contemporanei (anche con esecuzioni di prime assolute); interprete di musica liederistica, sacra e sinfonica, canta in importanti teatri italiani e all’estero: Principato di Monaco, Francia, Svizzera, Germania, Danimarca, Perù, Mississippi e Louisiana (Stati Uniti), Brasile e Giappone.                            Nel 2005 lascia la carriera di Cantante lirico (IXª Sinfonia di Beethoven a Tokyo) per dedicarsi completamente alla regia e alla docenza.                                                                                                                                                    Nel 2001, dopo un periodo di studi specifici, esperienze come direttore di scena e assistente, debutta in qualità di regista e raggiunge in breve tempo la collaborazione con Teatri e Fondazioni di prestigio in ambito nazionale (Fenice di Venezia, Piccolo Regio di Torino, Municipale di Piacenza, Fondazione "Toscanini" di Parma, Comunale di Modena, Coccia di Novara, Sociale di Mantova, Ente Luglio Musicale di Trapani, Sociale di Rovigo) ed internazionale (Giappone, Stati Uniti, Guatemala, Salvador, Nicaragua, Panama, Costa Rica, Uruguay e Svizzera).                                                                                                                                                            Sperimenta le prime opportunità in alcuni teatri storici toscani (Maestro di scuola, Cantata del caffè, Livietta e Tracollo, Maestro di musica, Serva padrona, Don Giovanni, Elisir d’amore, Don Pasquale, Una Testa senza mondo di Lacagnina - in prima esecuzione assoluta).                                                                                                Nel 2002, al Teatro del Vittoriale di Gardone Riviera, dirige Il Barbiere di Siviglia.                                                    Al Festival Galuppi, in collaborazione con il Teatro La Fenice di Venezia, realizza l’allestimento di Bastiano e Bastiana e de La Contadina astuta.                                                                                                                            Nel 2003, per il Teatro Piccolo Regio di Torino, cura la messinscena dell’opera buffa Rita.                                         Nell’ambito del Festival "Arlecchino d’oro" di Mantova (Palazzo Te), in collaborazione con il Teatro Municipale di Piacenza e la Fondazione "Toscanini" di Parma, propone una regia dell’Arlecchinata (scene di Guglielminetti).    Nel 2004, in occasione del centenario della prima rappresentazione, è chiamato a Fukuoka (Giappone) per l’allestimento di Madama Butterfly alla Fukuoka Hall; questo evento, viene ripreso dalla TV di Stato giapponese NHK Channel 3, trasmesso in uno "Special" nel programma Teatro d’Arte e proiettato al Museo "Madama Butterfly" di Nagasaki (Giappone).                                                                                                                                A Modena, per il Mu.Vi. - Pavarotti International, cura la regia de La Bohème (dir. Magiera); anche questo lavoro viene ripreso e trasmesso in differita TV.                                                                                                            Inaugura la Stagione lirica 2006 del Teatro Coccia di Novara con Madama Butterfly (dir. Rota) cui segue, nel 2007, l’allestimento de La Vedova allegra per il quale, anche, revisiona e adatta il Libretto (Njegus, Enrico Beruschi).   Inaugura la 160ª Stagione lirica del Teatro Sociale di Mantova con Madama Butterfly (dir. Carminati).                Con La Traviata (dir. Assaf), compie una tournée tra Louisiana e Mississippi (U.S.A.).                                            Nel 150° anniversario della nascita di Puccini, presenta Le Villi per la Stagione lirica 2007 del Teatro Sociale di Mantova e, nel 2008, per il Teatro Coccia di Novara (dir. Rojatti).                                                                         Mette in scena il Musical di Tutino (alla presenza dell’autore) Il Gatto con gli stivali (dir. Maestri) nella 61ª Stagione lirica dell’Ente Luglio Musicale di Trapani.                                                                                            Dirige Madama Butterfly (dir. Lebel) al Teatro Solis di Montevideo (Uruguay); l’opera viene ripresa e trasmessa in diretta dalla rete nazionale TV Ciudad.                                                                                                                Inaugura la Stagione lirica 2008/2009 del Teatro Coccia di Novara con Tosca (scene di Spinatelli) che replica al Teatro Sociale di Mantova.                                                                                                                                            Al Teatro Sociale di Rovigo, riprende l’allestimento de Le Villi che viene registrato e trasmesso in rete nazionale (Canale 5) nel programma televisivo Loggione.                                                                                                        Nel 2008, presenta Rigoletto e nel 2009, Turandot (dir. D’Astoli) per la prima volta in assoluto nei teatri delle seguenti capitali: Teatro Nazionale di Città del Guatemala (Guatemala), Teatro Nazionale di San Salvador (El Salvador), Teatro Anayansi di Panamá City (Panamá), Teatro Melico Salazar di San José (Costa Rica) e Teatro Nazionale di Managua (Nicaragua).                                                                                                                            Nel 2010, debutta Carmen (dir. Gagliardo) al Teatro della Regina di Cattolica.                                                     Inaugura e conclude la Stagione operistica del Teatro Nazionale Solis di Montevideo (Uruguay) con Lucia di Lammermoor (dir. Pilone) e Le Nozze di Figaro (dir. García Vigil); gli spettacoli sono ripresi e trasmessi da TV Ciudad (rete nazionale).                                                                                                                                                   È regista della Iª Edizione del "Rigoletto Festival" di Mantova.                                                                                   Con il melologo Oedipus auf Kolonos (Edipo, Mauro Avogadro), inaugura la Stagione musicale 2010/2011 dell'Accademia Stefano Tempia nella Sala del Conservatorio di Musica "Verdi" di Torino.                                    Nel 2011, è impegnato con una produzione de Il Barbiere di Siviglia nei teatri storici dell'Emilia Romagna.            Ritorna nei Teatri Nazionali del Centro America con uno spettacolo operistico multimediale.                                    È chiamato a dirigere il Nabucco (dir. Veronesi - Dimitra Theodossiou, Abigaille), in una versione "colossal", allo Stadio Olimpico di Torino con un palcoscenico di 1.250 mq. e 13.000 spettatori.                                                    Dirige lo spettacolo da lui ideato Madama Butterfly - Le ali spezzate di una tenue farfalla, ispirato all’omonima opera di Puccini, allo Tsumagoi Center Yamaha di Kakegawa (Giappone), per la Regione Valle d’Aosta (dir. Guida) e al Crespina Opera Festival (Suzuki, Paola Gassman).                                                                                      Debutta la regia di Orfeo ed Euridice in una coproduzione istituzionale tra le Università Internaciones e Landívar di Città del Guatemala (Guatemala).                                                                                                                            In coproduzione tra le due Fondazioni, assume la regia di Madama Butterfly al Teatro Coccia di Novara e al Teatro Donizetti di Bergamo (dir. Yoshida).                                                                                                                            In collaborazione con l'Istituto Italiano di Cultura, nel 2012, organizza numerosi concerti tematici e cura l'allestimento dell'opera Così fan tutte al Conservatorio Nacional di Città del Guatemala.                                            Nel 2013, è nominato direttore artistico del Coro Nacional di Guatemala.                                                                    In occasione del Centenario areniano, in collaborazione con l’Arena di Verona e l’Ambasciata italiana/Istituto italiano di Cultura di Città del Guatemala, assume la direzione artistica per l’organizzazione della Conferenza-Concerto Arena di Verona: un siglo de Ópera bajo las estrellas.                                                                                    Il compositore Federico Garcia Vigil, gli commissiona la regia de Il Duce, opera incentrata sulla figura di Benito Mussolini; il debutto, in prima esecuzione assoluta, avviene al Teatro Solis di Montevideo (Uruguay) per le manifestazioni di Montevideo Capitale Iberoamericana della Cultura 2013; con trasmissione “live” in rete nazionale, viene registrata da TV Ciudad.                                                                                                                    Nel 2014, è insignito del titolo “Artista dell’Anno” nella 34ª Edizione del Premio assegnato dalla Emeroteca Nazionale del Guatemala.                                                                                                                                            Di importante rilievo anche l’attività didattica per la quale collabora con le seguenti Istituzioni: Conservatorio Statale di Musica "Cilea" di Reggio Calabria; Conservatorio Statale di Musica "Puccini" di La Spezia; Conservatorio Nazionale di Musica "Alcántara" di Città del Guatemala (Guatemala);                                        Università degli Studi di Milano - Dipartimento di Storia delle Arti, della Musica e dello Spettacolo;            Università di Siena/Facoltà di Lettere di Arezzo - Corso di Laurea in Musica e Spettacolo;                                Università di Torino - Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo;                                                            C.U.T. - Centro Universitario Teatrale di Milano;                                                                                                           U.I.L.T. (Unione Italiana Libero Teatro);                                                                                                                        Università della Repubblica - Facoltà di Lettere e Scienze della Educazione di Montevideo (Uruguay);                    Università InterNaciones, Università “Landívar” e Università “Gálvez” di Città del Guatemala (Guatemala);    Ministero di Cultura del Guatemala/Centro Culturale "Asturias" di Città del Guatemala (Guatemala);         Ambasciata d’Italia/Istituto Italiano di Cultura del Guatemala;Fondazione Donizetti di Bergamo;                    Istituto Superiore d'Arte del Teatro Colón di Buenos Aires (Argentina).

I lavori di Massimo Pezzutti sono oggetto in tre tesi di laurea discusse all’Università degli Studi di Milano/Facoltà di Lettere e Filosofia - Dipartimento di Storia delle Arti, della Musica e dello Spettacolo.                                            È autore S.I.A.E. (Società italiana degli Autori ed Editori).                                                                                        Nel 2011, è nominato vicedirettore artistico dell'Accademia Stefano Tempia di Torino (associazione concertistica-corale più antica d'Italia), direttore artistico del Crespina Opera Festival. fondatore e direttore artistico della Ensemble EnCanto di Guatemala e per il 2013, direttore artistico del Coro Nacional di Guatemala.       

Attualmente, è cattedratico nei corsi di Tecnica vocale e Teatro musicale presso la Università InterNaciones di Città del Guatemala.

torna alla pagina principale